I bambini saranno sempre esagerati. È del tutto inevitabile, quindi potrebbero anche abbracciarlo come ha fatto il protagonista di Raspberry Mash. Ha giurato di vendicarsi di Dio, e ha sacrificato il suo braccio sinistro a una creatura dall’aspetto demoniaco rosso scuro alla ricerca del potere necessario per ottenere la sua vendetta. È così nervosa che rischia di tagliarsi, ma non c’è dubbio che anche lei stia ottenendo risultati. Raccogliendo qualsiasi arma che riesce a trovare, o qualsiasi cosa che possa essere usata come arma per quella materia, la ragazza si avvia nei sotterranei casuali per sparare, randellare, pugnalare, affettare, esplodere e generalmente sviscerare tutto ciò che ha fatto il povera decisione di vita di mettersi tra lei e gli dei.

Raspberry Mash è stato rilasciato oggi su Switch con un trailer di lancio per mostrare la sua violenta e sanguinosa pixel art. Come ogni buon roguelike, c’è di più che semplici dungeon casuali, e in particolare le armi che la ragazza può impugnare sono disponibili in una grande varietà di forme. I martelli sono ottimi per attacchi pesanti a distanza ravvicinata, il lanciarazzi è sempre un classico, le lance sono piacevolmente pugnalate e il pesce spada non può essere piacevole da colpire. È un grande dungeon e più che felice di andare all’inferno dei proiettili, specialmente quando i boss si scatenano. Dai un’occhiata al trailer qui sotto per avere un assaggio dei sistemi di Raspberry Mash in azione e guarda cosa succede quando il dramma adolescenziale si scatena in un mondo di mostri.