Una cosa che rende Total War: Rome il migliore della serie e così degno di essere rimasterizzato è la varietà di fazioni offerte. Con l’uscita di Total War: Rome Remastered, il pool di fazioni è stato ulteriormente ampliato. L’affermazione fatta dagli sviluppatori secondo cui sono state aggiunte 16 nuove fazioni è un po ‘fuorviante, poiché erano tutte disponibili per i giocatori disposti a fare una piccola modifica ai file di gioco. Tuttavia, la funzionalità di queste campagne è stata effettivamente notevolmente ampliata. Le case romane offrono ancora le migliori campagne per i principianti. Tuttavia, i giocatori di ritorno potrebbero preferire approfittare dei gruppi offerti. Pertanto, questa guida è stata suddivisa in base alla tua esperienza o inesperienza di Total War.

Quale fazione di Rome Remastered è la migliore per i principianti di Total (War)?

Scipii

Le case romane controllano collettivamente l’intera penisola italiana. Sono anche bloccati in un’alleanza tra loro fino a molto tardi nel gioco. Questo li rende perfetti per i principianti poiché le loro province di origine sono sicure. Inoltre, i romani ricevono missioni del senato che li guidano attraverso il gioco, offrendo obiettivi di conquista specifici e enormi ricompense per il completamento. Gli Scipii hanno una campagna più chiara. Dopo la battaglia a tre vie iniziale per il controllo della Sicilia, entrano in gran parte Guerra 1v1 con Cartagine. Questo dà alla campagna molta struttura iniziale per aiutare i giocatori a prendere confidenza con le meccaniche. In seguito, il Mediterraneo offre ai giocatori la possibilità di scegliere tra le conquiste successive. L’Egitto, la Spagna e la Grecia sono tutte opzioni allettanti che, utilmente, non hanno molte speranze di vendicarti finché manterrai una marina.

Proprio come le chiavi sulla spiaggia, sei più sicuro infilato nella punta di uno stivale

Quale fazione di Rome Remastered è la migliore per i nuovi giocatori con esperienza Total War?

Brutii

Quindi, se hai giocato a Rome II e hai pensato che fosse abbastanza buono e sei confuso su tutte le proteste per non essere all’altezza dell’originale. Con l’uscita di Total War: Rome Remastered, potresti essere ansioso di vedere di cosa si tratta, ma non sai quale sia la fazione migliore. Se sei tu, è comunque meglio iniziare come i romani, ma magari rischiare con i Brutii.

Sono un po ‘più difficili come te combattere più avversari subito per l’intera campagna. Tuttavia, offre anche ricompense molto più elevate per le tue conquiste. Le città di Grecia, Macedonia e Anatolia sono tra le più preziose del gioco. Questo dà ai Brutii il potenziale per essere i gruppi più forti se non possono combattere le città dai loro nemici.

I Julii stanno arrivando

Quale fazione di Rome Remastered è la migliore per i giocatori di ritorno?

Britannici

Total War: Rome Remastered ha aggiunto modifiche opzionali per ravvivare l’esperienza di giocare come barbari. È ora possibile per i britannici utilizzare gli edifici per migliorare l’ordine pubblico e la salute, il che li aiuta a stare al passo con greci e romani in termini di popolazione. Se ricordi di averli suonati nell’originale, probabilmente concordi sul fatto che si sentissero un po ‘ingombranti rispetto alle loro controparti “civilizzate”. La fazione è, quindi, perfetta per riportarti nell’esperienza mentre provi qualcosa di nuovo. Le isole britanniche offrono un punto di sosta sicuro per le tue conquiste più ampie. Il loro elenco di unità non convenzionali, inclusi carri falcati e lanciatori di teste, li distingue dai tedeschi e dai Galli.

Partire lontano dall’Italia, però, offre sempre una sfida gratificante. Dà ai romani il tempo di espandersi e diventare centrali elettriche al livello delle loro ispirazioni storiche. Ciò significa che quando entri in conflitto, ti trovi in ​​un conflitto stimolante e divertente che promette di rendere il remaster davvero degno di nota.

Quale fazione di Rome Remastered è la migliore per i fanatici di Total War?

Armenia

Ok, guardi ogni streaming di Legend of Total War. Al limite costruisci solo cavalleria e tutte le campagne non romane ti danno un enorme impulso a navigare verso l’Italia al primo turno. Se vuoi provare una campagna che gioca in modo leggermente diverso, aumenta la difficoltà fino a molto difficile / molto difficile e prova l’Armenia.

A meno che non ti allontani molto, finirai in una guerra a fine partita con a minacciando l’egemonia romana. Probabilmente anche l’Armenia non è una campagna che hai giocato troppe volte. Certamente non con la funzionalità aggiunta da ora disponibile senza “hack”.

Spesso trascurata, l’Armenia è stata un importante intermediario di potere per gran parte della storia romana

L’Armenia deve affrontare un inizio abbastanza singolare, difendendo il suo nord dagli Sciti mentre combatte contro la Partia per sfruttare la debolezza seleucide. Il loro roster è stato sempre sorprendentemente completo e possono persino schierare legionari a fine partita. Le modifiche ai mercenari potrebbero prestarsi a strategie interessanti che coinvolgono l’assunzione di uomini dalla steppa e il loro trasporto attraverso il Mar Nero. Ovviamente, se hai già suonato a lungo l’originale, probabilmente non hai bisogno che ti dica chi scegliere, ma l’Armenia è la scelta migliore per questo fanatico di Total War.

Menzione d’onore

I Seleucidi

Sempre le prime AI ad essere sconfitte, i Seleucidi hanno una delle partenze più singolari e difficili. Gli avvoltoi volteggiano intorno al tuo impero da tutte le parti. Se hai appena finito di conquistare in lungo e in largo con la prima opzione offerta, i Seleucidi sono un’ottima opzione per una seconda campagna. Offrono un grande cambiamento rispetto alle altre campagne, poiché devi iniziare combattendo in modo difensivo, mantenendo piuttosto che espandendo.

In alternativa, prova la fantastica campagna di espansione di Barbarian Invasion, che offre un tipo di sfida molto diverso alla campagna imperiale.