Per due interi anni, quattro minuti e 55 secondi sono stati classificati come i più veloci che chiunque potesse battere nel gioco originale di Super Mario Bros. per NES. Si credeva che il record mondiale di speedrun fosse cementato nel 2018. E la comunità dei giocatori NES pensava che il record semplicemente non sarebbe caduto presto. Ma grazie a Polygon, ora sappiamo che qualcuno ha superato questa impresa. E di sicuro non ci è voluto molto tempo, nel grande schema.

Lo streamer di Twitch Niftski ha raggiunto questo nuovo record storico. Arriva esattamente a 4: 54: 948, rendendolo ufficialmente il più veloce che qualcuno abbia battuto Super Mario Bros. nella storia fino ad ora. Guarda questo momento emozionante e storico che si svolge nel video qui sotto. E cerca di non emozionarti mentre lo guardi!

Allora, come è stato ottenuto questo risultato e come ha fatto a battere questo record in pochi anni? Niftski ha detto alla gente di Polygon di aver notato che il suo risparmio di tempo sul vecchio record è stato “l’implementazione del problema tecnico dell’asta della bandiera 8-1, che ha risparmiato 0,35 secondi sul vecchio record andando in 8-4”. Ascolta, alcune cose nella vita si riducono letteralmente a pochi millisecondi. Anche in questo caso sembra proprio così. Come si può vedere in un video di YouTuber Bismuth, migliaia di run finiscono prima dell’asta della bandiera nel primissimo livello del gioco.

Niftski

Il cosiddetto glitch dell’asta della bandiera di cui parla Niftski? Questo si riferisce a un famoso trucco in cui Mario entra nel blocco che tiene la bandiera, permettendogli di finire il livello senza averlo abbassato. Avendo realizzato ciò che molti pensavano non potesse mai essere fatto, non ci volle molto prima che il giocatore fissasse un nuovo obiettivo; lo streamer ha concluso la trasmissione annunciando la notizia che stavano sviluppando un’altra missione per il gioco. Cosa, già? Forse lasciare che Niftski si crogioli per un minuto nella sua grande vittoria storica, non credi?

Immagine in primo piano: Niftski