Nintendo ha fatto causa al negozio per aver venduto hack per Switch

Di Alex Calvin, venerdì 20 novembre 2020 13:56 GMT

Ancora una volta, il Mario maker sta combattendo contro la pirateria.

Nintendo sta portando in tribunale un negozio online per la vendita di software in grado di aggirare le “misure di protezione tecnologica” di Switch.

Il titolare della piattaforma ha intentato una causa contro Le Hoang Minh nel tribunale del distretto occidentale di Washington – come notato da Polygon – sostenendo che il venditore di Amazon sta consentendo alle persone di effettuare il jailbreak delle loro console con i suoi prodotti RCM Loader. Questi dispositivi USB consentono agli utenti di riprodurre software non consentito sullo Switch.

Nintendo ha inizialmente inviato una notifica DMCA a Minh, che ha presentato una domanda riconvenzionale. Il titolare della piattaforma ha quindi dovuto citare in giudizio il venditore, altrimenti Amazon avrebbe dovuto rimettere in vendita i caricatori RCM.

Nintendo afferma che disattivando le sue misure di protezione, RCM Loader “sta causando una diffusa pirateria dei videogiochi protetti da copyright di Nintendo”.

La piattaforma ha descritto la pirateria dei videogiochi come un “grave problema internazionale in peggioramento”.

Nintendo spera che il tribunale impedisca a Le Hoang Minh di vendere RCM Loaders e gli assegni $ 2.500 per ogni infrazione.

Iscriviti alla newsletter . Ricevi tutti i pezzi migliori di . consegnati nella tua casella di posta ogni venerdì!

Questa è l’ultima causa legale intrapresa da Nintendo nel tentativo di eliminare la pirateria. Nel 2015, l’azienda ha vinto una causa a Milano contro PC Box, un’azienda italiana che importava dispositivi che abilitavano la pirateria. Ciò ha fatto seguito a una sentenza della Corte di giustizia dell’UE secondo la quale il software homebrew per console potrebbe non essere illegale.

A volte includiamo collegamenti a negozi al dettaglio online. Se fai clic su uno ed effettui un acquisto, potremmo ricevere una piccola commissione. Per maggiori informazioni, vai qui.

Guarda su YouTube ‘); jQuery (yt_video_wrapper) .remove (); }); }); }