L’ultimo Jujutsu Kaisen Volume 26 anticipa il ritorno di Gojo

Jujutsu Kaisen è stato un vero incanto per i fan nelle ultime settimane. In particolare, l’arco narrativo di Shinjuku Showdown è stato eccezionale, con il volume 26 che ha catturato l’apice dell’eccitazione nella battaglia tra Gojo e Sukuna.

Questo duello era stato previsto fin dall’inizio della serie e il modo in cui l’autore ha raccontato la fine della storia è stato immensamente soddisfacente. Tuttavia, l’esito della battaglia non è stato quello che molti fan avevano previsto.

Con sorpresa dei lettori, Gojo ha incontrato la sua fine in questo scontro, con grande sgomento di molti seguaci. Tuttavia, rimane un barlume di speranza per il più formidabile stregone moderno, poiché il suo potenziale ritorno non è del tutto escluso.

La recente pubblicazione di Jujutsu Kaisen Volume 26 ha rivelato un’opera d’arte che ha acceso numerose teorie sulla potenziale resurrezione di Gojo.

Gojo contro Sukuna nel Jujutsu Kaisen

Lo scontro tra Gojo e Sukuna è stato uno spettacolo esilarante a cui i fan potevano assistere, soprattutto perché era stato prefigurato fin dall’inizio della storia.

Dal possesso iniziale del corpo di Yuji da parte di Sukuna, la presenza di Gojo come suo formidabile avversario ha posto le basi per questo confronto epico.

La pagina finale di JJK Vol-26 contiene un’illustrazione dello stesso fiore della copertina di Gojo. Ma alla fine è appassito e sanguinato

JJK VOL-26 PRIMI PERDITE #JJKSpoiler pic.twitter.com/yNjEUYTlQD

— Jujutsu Kaisen (@Go_Jover) 1 aprile 2024

Nell’arco narrativo di Shinjuku Showdown, con Sukuna finalmente al pieno potere, era inevitabile che questo scontro avvenisse dopo l’apertura di Gojo. E non appena Gojo ha fatto il suo ritorno, la battaglia è iniziata tra le pagine del manga, accendendo l’entusiasmo tra i lettori.

Sia Sukuna che Gojo hanno mostrato la loro massima abilità in questa battaglia. Il più potente stregone contemporaneo si è scontrato con lo stregone più formidabile della storia e, fin dall’inizio, era evidente che nessuno dei due avrebbe ceduto…

Autor