È una sfida per una serie anime distinguersi a un livello tale che gli spettatori ne sono in modo schiacciante. Di solito escono stagionalmente con dozzine di nuove serie, nonché stagioni di ritorno e OVA (Original Video Animation). C’è molta concorrenza ea volte una stagione non avrà un anime degno di nota. L’ultima serie a mettere le persone in delirio è stata Attack On Titan, che è tornato per la sua ultima stagione. Ora, c’è Jujutsu Kaisen, un originale di Crunchyroll iniziato nell’autunno del 2020. Lo spettacolo ha molte somiglianze con gli anime precedenti, ma grazie al suo ritmo, animazione, musica e personaggi, riesce anche a ritagliarsi un proprio percorso unico.

Una storia di origini valorose di un eroe

Jujutsu Kaisen segue Yuuji Itadori, un adolescente fisicamente forte che conduce una vita normale. Ma quando i suoi compagni di classe vengono attaccati da maledizioni, mangia un dito maledetto appartenente a Ryomen Sukuna, il “Re delle maledizioni”. Questo lo induce a prendere Sukuna nel suo corpo. Itadori frequenta la Tokyo Metropolitan Jujutsu Technical High School per imparare a combattere le maledizioni con i suoi compagni del primo anno, Megumi Fushiguro e Nobara Kugisaki, mentre tiene nascosto il malvagio Sukuna dentro di lui.

La serie fa paragoni con spettacoli come Bleach con un adolescente forte che si assimila in un mondo a cui non sono preparati per salvare quelli a cui tiene; ma, Itadori è per lo più solo, privo dei legami familiari che aveva l’Ichigo di Bleach.

Crunchyroll

L’unico membro della famiglia che incontriamo, il nonno di Itadori, muore dopo aver detto a suo nipote di aiutare gli altri con le sue forze. Itadori cerca di vivere di quella richiesta, quindi le scelte che fa sono guidate dalla sicurezza degli altri sulla propria. Questo spiega che sta mangiando il dito di Sukuna per proteggere i suoi compagni di classe e Fushiguro. Inoltre alimenta la sua decisione di trovare le dita di Sukuna e salvare gli altri da orribili morti.

Viaggi, pensieri tematici e ritmo

Jujutsu Kaisen viaggia in luoghi più oscuri come Fullmetal Alchemist: Brotherhood, toccando questioni di bullismo e ciò che definisce gli esseri umani. Gli spettacoli condividono un ritmo simile in una certa misura, ma Jujutsu Kaisen si muove un po ‘più velocemente, il che potrebbe essere scoraggiante per alcuni spettatori a causa della tipica resistenza dell’anime. Abbiamo visto tutti spettacoli che hanno trascorso 5-10 episodi in un combattimento con riassunti non necessari dell’episodio precedente. Il ritmo di questo anime, al contrario, è sorprendente e più realistico per coloro a cui piace che le cose progrediscano più velocemente.

Inoltre, come Fullmetal, iniziamo lentamente a chiederci quale sia la differenza tra maledizioni e persone. Le maledizioni del Jujutsu Kaisen credono di essere il vero umano. Hanami, una maledizione che parla al contrario, vuole eliminare le persone perché, tra le altre ragioni, stanno distruggendo l’ambiente.

Crunchyroll

Jujutsu Kaisen mostra anche un trio di primi anni – Itadori, Fushiguro e Kugisaki – che sono sotto la tutela di Gojo. Quest’ultimo, uno dei preferiti dello spettacolo, si distingue per il suo aspetto dai capelli bianchi e il senso dell’umorismo che maschera una quantità significativa di potere e determinazione. Questa dinamica insegnante-studente è simile a Naruto, Sakura e Sasuke con Kakashi-sensei ma i personaggi affrontano circostanze diverse.

Itadori ei suoi compagni vengono inviati in missioni ad alto rischio come, ad esempio, il salvataggio di persone intrappolate in una struttura di detenzione con una maledizione a piede libero. Incontrano domande filosofiche e affrontano l’idea di energia negativa che si alimenta in maledizioni, l’incarnazione vivente di questo sentimento. È un concetto che onestamente non è troppo lontano dal regno della realtà.

La meravigliosa costruzione del mondo di Jujutsu Kaisen

Come un anime recente, l’opera d’arte di Jujutsu Kaisen è prevedibilmente sorprendente e lussureggiante. I creatori non enfatizzano ogni aspetto di una scena o di uno sfondo, optando invece per concentrare i dettagli su specifiche chiave come le gocce di sangue di Jogo che colpiscono una barriera prima di schizzare il viso di Gojo. Una scena irradia l’energia che circonda l’attacco Black Flash di Itadori. Anche i titoli di testa sono costituiti da immagini bellissime e accattivanti, ma stilisticamente diverse da quelle che si vedono in altri anime.

La costruzione del mondo è eccezionalmente dettagliata con studenti che si addestrano a combattere le maledizioni. Come la scuola normale, ricevono diversi gradi di abilità che mostrano il livello di maledizione che possono gestire. E ogni studente ha abilità e metodi diversi per combattere. Ad esempio, Kugisaki usa un martello e chiodi mentre Inumaki usa un linguaggio di maledizione. Inumaki non può parlare come una persona normale, invece parla solo con ingredienti onigiri quando non è in combattimento.

Il gruppo di cattivi di Jujutsu Kaisen e il loro leader Mahito, il cui temperamento è simile a Gojo, hanno un chiaro piano d’azione. Tuttavia, poiché Itadori ospita Sukuna dentro di lui, sappiamo che c’è un male ancora più grande in agguato con la loro agenda. Le maledizioni hanno una varietà di dimensioni, forme di colore e design generale con alcuni che parlano mentre altri no. Questi ricchi personaggi lasciano molto da esplorare in futuro per questa serie.

Suoni e scene della terra

Le canzoni rock di apertura “Kaikai Kitan” e “Vivid Vice” amplificano l’ascoltatore pronto all’azione. Quelle melodie accompagnano bene le immagini con scorci di personaggi futuri e le loro abilità da parte dell’utente che parla di maledizione che tira giù la cerniera per parlare con un altro studente che carica una pistola. La musica di sottofondo e di scena si fonde perfettamente con le scene di combattimento per aumentare l’eccitazione e la tensione. Sembra una distruzione a ritmo.

Spiccano anche le canzoni di chiusura. “Lost In Paradise” dà una vibrante atmosfera da festa da ballo, mettendo in mostra le personalità dei nostri personaggi principali con Itadori che fa balli hip-hop, Gojo con il suo malloppo naturale e Fushiguro che cammina con disinvoltura. La canzone successiva ci lascia sperare e pregare che Itadori possa vivere una vita divertente con i suoi nuovi amici.

Jujutsu Kaisen ha tutto per diventare il bar per gli anime shōnen da superare in futuro. Cattura parti di spettacoli amati e ci ha regalato qualcosa di stellare senza il trascinamento. Non ci sono informazioni definitive sul rinnovo in questo momento, ma un film prequel, “Jujutsu Kaisen 0”, cadrà nell’inverno del 2021. Si spera che questo spettacolo continui a stupire e mantenere il suo slancio.