Dopo Silent Hills, Junji Ito vorrebbe lavorare con Kojima

Tutti sanno che Hideo Kojima era in contatto con il famoso maestro dell’horror giapponese Junji Ito per Silent Hills poco prima che il gioco fosse cancellato. Ito ha ora fornito maggiori informazioni sul suo incontro unico con il creatore di Metal Gear.

Parlando con Polygon in una recente intervista, Ito ha ricordato come è stato contattato da Kojima “a proposito di Silent Hill [Silent Hills] sequel su cui stava lavorando all’inizio ”ma il progetto è stato scartato da Konami prima che Ito fosse troppo coinvolto.

Ito ha confessato che “non ha molta familiarità con i videogiochi” e non ha nemmeno giocato a un gioco di Silent Hill. La possibilità di lavorare con Kojima su uno dei suoi progetti preferiti era comunque eccitante e il motivo per cui si era “sentito ansioso per tutto il tempo” durante l’incontro.

“Alla fine dell’incontro ho preso alcune illustrazioni di mostri che avevo disegnato in precedenza e che avevo stampato e le ho consegnate ai due registi come riferimento”, ha aggiunto Ito notando che non ci sarà mai più stato un altro incontro. “Se Kojima-san mi contatta di nuovo, mi piacerebbe contribuire il più possibile.”

Silent Hills è stato tragicamente cancellato più di cinque anni fa ma il gioco continua a girare in riferimento a Hideo Kojima. Il motivo è che si vocifera che Kojima stia lavorando a un gioco horror non annunciato che potrebbe vedere una collaborazione tra Kojima Productions e Konami, se alcune fonti devono essere credute. Questo però probabilmente non accadrà mai.

Kojima potrebbe ancora lavorare su qualcosa di horror, dato che di recente ha menzionato un gioco horror a Ito. L’acclamato artista e scrittore di manga horror ha chiarito che accetterà volentieri un invito se Kojima decidesse di portare a termine il suo progetto horror.