È “difficile immaginare” The Elder Scrolls 6 come un’esclusiva per console, afferma Todd Howard

The Elder Scrolls 6 essendo un’esclusiva per Xbox è “difficile da immaginare”, secondo Todd Howard.

Parlando con GI.biz, quando gli è stato chiesto The Elder Scrolls 6 essendo un’esclusiva Microsoft, il boss di Bethesda Studios Todd Howard ha detto che è “difficile da immaginare”, essendo il gioco un gioco esclusivo per Xbox.

Howard non ha commentato ulteriormente se l’ultimo del franchise di The Elder Scrolls sarebbe davvero un’esclusiva per console, ma ha affermato che non sarebbe stata la prima volta che Bethesda e Microsoft facevano accordi di esclusiva.

Ha anche affermato che Bethesda ha sempre cercato di portare i suoi giochi su determinate piattaforme caso per caso e continuerà a farlo come parte di Microsoft.

“Lo vediamo, e lo facciamo sempre da soli, caso per caso”, ha detto. “Lo faremo anche come parte di Microsoft. Sono stati abbastanza aperti su altre piattaforme e non solo su Xbox. Questa è una prospettiva esterna, ma se torni indietro di dieci anni in Microsoft, non ti aspetteresti che abbiano una suite Office completa su un iPhone.

“Non posso davvero proiettare dove andranno le cose se non per dire che abbiamo fatto quel tipo di esercizi noi stessi come indipendenti. Se guardi ogni gioco di Elder Scrolls, c’è stata un’esclusività su Xbox o con Microsoft. Abbiamo collaborato con ogni gioco. Morrowind era fondamentalmente un’esclusiva per console, Oblivion era un’esclusiva a lungo termine, il DLC di Skyrim era esclusivo per un lungo periodo di tempo.

“Decideremo cosa ha più senso per il nostro pubblico quando sarà il momento, e non posso davvero proiettare oggi come sarà”.

Iscriviti alla newsletter . Ricevi tutti i pezzi migliori di . consegnati nella tua casella di posta ogni venerdì!

Quando è stata annunciata l’acquisizione di Bethesda, Microsoft ha detto che tutti i contratti in corso firmati da Bethesda saranno onorati. Ciò significa che saranno onorati accordi esclusivi per i titoli Deathloop e Ghostwire: Tokyo.

In un’intervista all’inizio di questo mese, il boss di Xbox Phil Spencer ha detto che Microsoft sarebbe in grado di recuperare i suoi 7,5 miliardi di dollari di investimento senza rilasciare giochi Bethesda, come The Elder Scrolls 6, su altre console. Ma non è mai uscito e ha detto esplicitamente che ogni singolo gioco Bethesda o ZeniMax sviluppato sotto la bandiera di Microsoft sarebbe stato un’esclusiva per console.

Microsoft come editore ha rilasciato esclusive per console su altre piattaforme come Cuphead e i giochi Ori, e poi c’è Minecraft che è su ogni piattaforma immaginabile. Quindi, potrebbe esserci ancora speranza. Inoltre, The Elder Scrolls 6 è ancora lontano.

Guarda su YouTube ‘); jQuery (yt_video_wrapper) .remove (); }); }); }