Contro la sua volontà Valvola viene trascinato nel file Epico vs. Mela causa antitrust, con nuovi documenti che rivelano che Apple ha chiesto a Valve di consegnare i dati finanziari.

Vari documenti del tribunale hanno rivelato che Valve è stata citata in giudizio da Apple per i dati commerciali di Steam, con il gigante tecnologico di Tim Cook che ha richiesto anni di informazioni di vendita approfondite al proprietario della piattaforma Steam.

“Apple e Valve si sono impegnate in diversi incontri e conferimenti, ma Valve si è rifiutata di produrre informazioni rispondenti alle Richieste 2 e 32”, si legge nella lettera di scoperta congiunta.

Apple osserva che “le varie opzioni di distribuzione mobili e non mobili di Epic sono centrali per questioni controverse di definizione e potere di mercato”.

In quanto tale, Apple vuole esaminare i dati di Valve per dimostrare il suo punto, sottolineando che Epic ha una suite di opzioni disponibili quando si tratta di pubblicare e distribuire i suoi titoli.

La richiesta 2, quindi, chiede a Valve di fornire dati annuali completi come vendite, entrate e altre informazioni finanziarie da “vendite annuali totali di app e prodotti in-app”. Questi dati, spera Apple, confermeranno la sua affermazione e renderanno evidente che Epic ha una suite di altri posti in cui vendere Fortnite.

La richiesta 32, nel frattempo, richiede documenti “sufficienti per mostrare: (a) il nome di ciascuna App su Steam; (b) l’intervallo di date in cui l’App era disponibile su Steam; e (c) il prezzo dell’App e di qualsiasi prodotto in-app disponibile su Steam. “

Iscriviti alla newsletter . Ricevi tutti i pezzi migliori di . consegnati nella tua casella di posta ogni venerdì!

Valve, comprensibilmente, non vuole fornire queste informazioni ad Apple.

“Le richieste di Apple imporrebbero a Valve un onere straordinario per interrogare, elaborare e combinare una quantità enorme di documenti per creare i documenti che Apple cerca – materiali che Valve non crea o conserva nel normale corso degli affari – e con poco o nessun valore, come Valve non è in concorrenza nel mercato delle app mobili in questione “, osserva la dichiarazione.

L’intera battaglia legale si riduce all’insistenza di Epic sul fatto che Apple ha il monopolio sulla distribuzione degli smartphone e che la società si impegna con pratiche commerciali sleali sulla piattaforma iOS (addebitando tariffe irragionevoli agli sviluppatori che guadagnano entrate tramite la pubblicazione sull’App Store).

La battaglia di Epic contro Apple è in corso da un po ‘di tempo ed è esplosa la scorsa estate quando Fortnite è stato bandito dall’App Store per aver tentato di aggirare la tariffa della piattaforma del 30% per l’utilizzo di quel servizio.

Il caso tra Apple ed Epic dovrebbe essere processato entro la fine dell’anno.

Guarda su YouTube ‘); jQuery (yt_video_wrapper) .remove (); }); }); }