A volte Alya nasconde i suoi sentimenti nella sigla senza titoli di coda dell’anime russo I video rivelano il primo finale

Sumire Useaka esegue le canzoni a tema come Alya

La Kadokawa ha iniziato a trasmettere in streaming i video delle sigle senza titoli di coda giovedì per l’anime dello scrittore Sunsunsun e dell’artista Momoco Alya Sometimes Hides Her Feelings in Russian (Tokidoki Bosotto Russia-go de Dereru Tonari no Alya-san) light novel series. Alya (doppiata da Sumire Uesaka) esegue la sigla di apertura “Ichiban Kagayaku Hoshi” (“La stella più luminosa”). Uesaka (nel ruolo di Alya) esegue una cover di una diversa canzone famosa per la sigla di chiusura di ogni episodio, con la prima che è “Gakuen Tengoku” (School Heaven).

Tema di apertura

Primo tema finale

Immagine tramite Alya a volte nasconde i suoi sentimenti nel sito web dell’anime russo

© Sunsunsun, Momoco/KADOKAWA/Alya-san Partners

Alya Sometimes Hides Her Feelings debutta in Russia mercoledì e viene trasmesso su 24 canali in tutto il Giappone.

I protagonisti dell’anime:

Ryota Itoh (My Senpai Is Annoying, Shikimori’s Not Just a Cutie) dirige l’anime presso Doga Kobo e si occupa anche delle sceneggiature della serie. Yūhei Murota (Love Live! School idol project) disegna i personaggi e ricopre anche il ruolo di direttore capo dell’animazione. Ryo Kobayashi è il produttore della serie. Hiroaki Tsutsumi compone la musica e Takeshi Takadera è il direttore del suono. Risa Wakabayashi è il direttore artistico.

La Yen Press pubblica i romanzi in inglese e descrive la storia così:

Alisa Mikhailovna Kujou è la “principessa solitaria” della Seiren Private Academy. È una bellezza per metà russa con i capelli argentati, la migliore della sua classe, contabile del consiglio studentesco e… completamente inavvicinabile. Per qualche ragione, si è anche assunta la responsabilità di rimproverare il fannullone che le siede accanto in classe. Masachika Kuze la frustra costantemente addormentandosi, dimenticando i suoi libri di testo e comportandosi semplicemente come uno studente non esemplare in generale. O almeno, è così che sembra da…

Autor