Per anni, i programmi televisivi hanno introdotto idee che hanno fatto vergognare l’industria dei giochi. Non sto dicendo che non ci siano molti grandi titoli sul mercato. Alcuni sono stati persino adattati in spettacoli. Ma spesso, le aziende AAA scelgono di andare sul sicuro. Non c’è dubbio se un nuovo Zelda o Call of Duty verrà venduto o meno. Ma gli scrittori non sono vincolati dalla creazione di giochi che pensano possano effettivamente realizzare un profitto. Di conseguenza, ci hanno regalato alcune idee incredibili che esisteranno solo nei loro spettacoli.

Ma devono restare relegati alla finzione? E se i giochi che vediamo giocare con i nostri personaggi preferiti fossero qualcosa che potremmo provare da soli? I giochi nei programmi TV potrebbero non essere i più pensati o ben progettati, ma sborserei volentieri i soldi per questi 5.

1. Death Factory III: The Legend of Death Factory II (Futurama)

Death Factory III appare brevemente nell’episodio di Futurama A Bicyclops Built for Two (Stagione 2, Episodio 13). Questo episodio ci dà un’idea di ciò che Internet è diventato nell’anno 3000. L’equipaggio indossa le loro “tute a rete” ed entra in un mondo virtuale. Dopo aver esaminato le aree più afose di Internet, si dirigono verso il secondo scopo più popolare del web, i videogiochi. Come molte commedie, Futurama si concentra prima sull’umorismo, lasciando la plausibilità al dibattito dei fan. Personalmente, credo che Internet che vediamo qui molto facilmente potrebbe essere possibile nei prossimi mille anni. Con lo stato attuale della realtà virtuale, non sembra un salto in avanti verso luoghi digitali completamente realizzati, almeno non così lontano nel futuro.

Il gioco cerca di prendere ispirazione da una varietà di generi, in particolare platform e sparatutto 3D, aggiungendo meccaniche stealth per misura sicura. In pratica, gioca come un enorme gioco di laser tag. I giocatori sparano ai laser dalle dita e cercano di essere l’ultimo membro sopravvissuto sulla mappa.

L’impostazione di fabbrica offre molte opportunità di platforming. Vediamo Fry schivare presse industriali, correre su nastri trasportatori e saltare oltre pozzi di lava. Tutto ciò mi porta a chiedermi cosa fa effettivamente questa fabbrica, ma non è importante. L’aumento reso possibile dall’ambiente virtuale fa sì che questa diventi un’esperienza che supera di gran lunga il moderno laser tag. Non importa quanto voglio vincere; Non sto saltando su un pozzo di lava nella vita reale. Ma lo farei volentieri per sconfiggere i miei avversari in una partita come questa.

2. Viaggio al centro di Hawkthorne (Comunità)

Quando il padre di Pierce muore nell’episodio Digital Estate Planning (Stagione 3, Episodio 20), la sua volontà istruirà Peirce a portare sei amici per raccogliere la sua eredità con lui. Quando arrivano, il gruppo apprende che i soldi saranno dati al primo per completare un gioco fatto da suo padre. Il gruppo decide di lavorare insieme, ma devono comunque affrontare dei test ad ogni turno.

Il pareggio di questo gioco, a parte la prospettiva di vincere l’eredità, è la quantità di libertà che offre ai giocatori. Sembra che ogni NPC sia stato programmato per essere incredibilmente realistico. La maggior parte dei giocatori probabilmente tratterebbe il negoziante del villaggio come un semplice commerciante di armi. Ma quando Annie lo incendia accidentalmente, apprendiamo che ha una famiglia. Questo porta a una serie di eventi che finiscono con lei e Shirley che rapinano il negozio e lo bruciano.

Vediamo anche scene innocue, come un dipinto storto, che fungono da chiave per aree segrete. Questi danno un suggerimento sulla libertà che hanno i giocatori, ma non vediamo il suo pieno potenziale fino a più tardi. Presto apprendiamo che Abed si è innamorato e ha creato una famiglia nel gioco. Costruisce un castello con la sua faccia sopra ed è in grado di riprogrammare sua “moglie” per avere figli che lo aiutano a estrarre risorse e costruire veicoli fantastici.

Sebbene i fan abbiano ricreato una versione del gioco, la versione che vediamo nello spettacolo non potrebbe mai esistere. La programmazione necessaria richiederebbe decenni per essere realizzata. Per non parlare del razzismo e del pregiudizio palesi coinvolti nella trama e nell’ambientazione. Includere luoghi di livello come “Gay Island” farebbe sicuramente atterrare un’azienda in acque calde. Senza di loro, però, sarebbe difficile lasciarsi sfuggire un gioco che offre così tanta libertà, soprattutto se anche i trucchi mostrati nell’episodio fossero reali. Pagherei un bel po ‘di soldi per capire cosa fa la “modalità giraffa”.

3. Roy: A Life Well Lived (Rick and Morty)

Rick and Morty ci ha fatto alcune delle battute più assurde in TV oggi. Uno dei miei preferiti appare nell’episodio Mortynight Run (Stagione 2, Episodio 2). Quando la coppia visita una sala giochi chiamata Blips e Chitz, Rick costringe Morty a un gioco VR chiamato semplicemente “Roy”. Da quello che vediamo, questo VR alieno ha una sorta di capacità di alterare la mente.

Morty assume pienamente il ruolo di un bambino di nome Roy. Quando racconta a sua madre di essere stato in una sala giochi con uno scienziato pazzo, lei spiega che era solo un brutto sogno. Quindi vediamo un montaggio della sua vita mentre diventa un atleta di punta ed è costretto a rilevare il negozio di tappeti di famiglia per provvedere alla sua famiglia. Alla fine, lo vediamo incontrare la sua fine e Morty torna nella sala giochi. Gli sembra così reale che, all’inizio, rifiuta la realtà. Anche dopo che il gioco è finito, chiede dove sia sua moglie e deve ricordare a se stesso cosa è successo finora nell’episodio.

L’idea di un gioco arcade in grado di simulare una vita piena in pochi istanti è sbalorditiva. Non è molto chiaro se esista effettivamente un sistema di punti, ed è difficile immaginare come ti controlleresti se credi davvero che il gioco sia la realtà. Ma si può fare. Rick stupisce gli altri clienti delle sale giochi togliendo Roy dalla griglia. Questo tipo di tecnologia dovrebbe essere creata dagli alieni per esistere realmente. Ma mi piacerebbe entrare completamente nei panni di un personaggio e vedere come potrei vivere la loro vita. Ovviamente, il sequel, “Roy 2: Dave”, potrebbe offrire ancora più possibilità. Lo slogan del gioco potrebbe essere “A Life Well Lived”, ma con qualcun altro alle redini, c’è qualche garanzia che lo sarebbe?

4. Pro-Pain (King of the Hill)

La maggior parte dei giochi in questo elenco sono troppo lontani dalla realtà per essere effettivamente realizzati. L’eccezione è questa voce: Pro-Pain dall’episodio di King of the Hill Grand Theft Arlen (Stagione 11, Episodio 8). L’episodio inizia con Bobby che prende una lezione di ginnastica alternativa. La classe “Active Electronic Lifestyle” consente ai bambini di provare nuovi videogiochi invece di fare esercizio.

Ragionevolmente sconvolto da questo, Hank affronta gli insegnanti, che in realtà sono studenti del Junior College che progettano i giochi che gli studenti stanno testando. Più tardi, una visita a Strickland Propane ha dato loro l’ispirazione per un nuovo titolo. Pro-Pain è un gioco in stile Grand Theft Auto incentrato sul propano. Giochi nei panni di una versione muscolosa dello stesso Hank e usi i serbatoi di propano come armi in una città urbana.

Sfortunatamente, questo potrebbe essere il più vicino che avremo mai a combattere come Hank Hill

Nonostante il suo completo odio per tutto ciò che il gioco rappresenta, il capo di Hank gli assegna a giocarci e vedere se può citare in giudizio per violazione del copyright. Ma mentre impara le basi, diventa un po ‘troppo interessato a giocare. Quello che vediamo del gioco non è eccessivamente impressionante, ma se un uomo all’aria aperta vecchio stile come Hank Hill si diverte, deve esserci un brivido intrinseco nell’esperienza. Sembra che questo gioco sia davvero solo un clone di GTA che si svolge ad Arlen. Potrebbe non essere l’idea più originale, ma non suona come un grande momento? Guardare Hank costruire muscoli e scalare la scala da venditore di propano a commissario mi fa appello anche più del Grand Theft Auto che abbiamo già.

5. L’enigma del Minotauro (Batman: The Animated Series)

The Batman: The Animated Series episodio Se sei così intelligente, perché non sei ricco? (Stagione 1, episodio 41) vede la prima apparizione nello show del classico cattivo The Riddler. Questa versione della storia delle origini del personaggio racconta come Edward Nygma è stato derubato dei diritti d’autore per un videogioco da lui progettato, Riddle of the Minotaur. L’ingiustizia lo induce a cercare vendetta contro il capo dell’azienda.

A testimonianza del talento di Nygma, il gioco è apparentemente molto popolare. Persino Robin passa il suo tempo libero a navigare nel labirinto del minotauro. Questa versione della storia delle origini di The Riddler è geniale. Dopotutto, se non fosse per la malvagità, potrebbe davvero creare un puzzle game eccezionale. Lo spettacolo lo dimostra spiegando che nessuno ha battuto Riddle of the Minotaur nei due anni dalla sua uscita. È interessante notare che il gioco è stato parzialmente ricreato nella versione SNES di Le avventure di Batman e Robin. Presenta un livello in cui Batman deve navigare nel labirinto, sebbene l’attenzione qui sia principalmente sul combattimento piuttosto che sui puzzle come nell’episodio originale.

Anche il titolo dell’episodio sembra divertente

A parte il picco di difficoltà estrema, Riddle of the Minotaur ha gli ingredienti per un’esperienza incredibile. Il gioco consiste in un enorme labirinto popolato di indovinelli ad ogni svolta. Se indovini, puoi continuare il tuo viaggio verso il minotauro al centro. Se indovini, però, la “mano del destino” ti afferra e ti deposita in un punto casuale del labirinto. È stato persino adattato all’attrazione di un parco di divertimenti, che The Riddler utilizza come arma come parte del suo piano. In entrambe le forme, questo è qualcosa che mi piacerebbe provare. La versione digitale sarebbe la sfida perfetta per gli amanti dei giochi di puzzle. L’attrazione del parco a tema, d’altra parte, sarebbe un’incredibile stanza di fuga.

6. Menzione d’onore – Il gioco (Star Trek: Next Generation)

Vorrei fare una menzione d’onore a The Game from the Star Trek: The Next Generation episodio con lo stesso nome (Stagione 5, Episodio 6). L’episodio vede Wesley Crusher tornare sull’Enterprise in vacanza dal suo periodo all’Accademia. Più o meno nello stesso periodo, il tenente comandante Riker torna dalle vacanze su un pianeta alieno, portando con sé un gioco che ha raccolto lì.

Non ne abbiamo mai un nome appropriato, ma riesce comunque a diventare una sensazione durante la notte a bordo dell’astronave. Un dispositivo simile a Google Glasses trasmette l’esperienza direttamente nel tuo campo visivo. Un concetto semplice; l’obiettivo è usare la mente per guidare un disco in un cono. È tutto. Eppure, Crusher è l’unico in grado di evitare il richiamo del gioco.

Perché non vorrebbe provarlo? Proprio per il motivo per cui l’ho lasciato fuori dall’elenco principale. Esegue alcune scansioni di prova sul dispositivo per vedere come le persone reagiscono al gioco e scopre che ha alcuni effetti di disturbo sulla mente umana. Con ogni livello completato, The Game stimola il centro del piacere del cervello mentre altera anche la tua mente, lasciandoti completamente dipendente da esso. Come avrai intuito, l’intera faccenda è un complotto alieno per conquistare Star Fleet. Il potere che questo gameplay che altera la mente ha di intrappolare i loro migliori e più brillanti è sia terrificante che affascinante. Se desideri provare una versione del gioco che non sia una trama malvagia, puoi giocare come un uovo di Pasqua nel gioco per cellulare Star Trek Timelines.

È chiaro perché è bello Il gioco non è reale, ma ci sono parti che mi piacerebbe sperimentare. L’idea di controllare un gioco esclusivamente con la mente ha affascinato i designer per anni. Al momento in cui questo episodio ha visto le onde radio, era pura fantascienza. Ma alcune aziende stanno attualmente conducendo esperimenti per creare giochi di quella natura. Si spera che non abbiano effetti di alterazione della mente. Anche se, a livelli più piccoli, potrebbe esserci anche un potenziale interessante. È un dibattito secolare quanto sia troppo lontano, e questo raggiunge un’area che supera il limite per la maggior parte. Ma puramente come esperimento mentale, i luoghi in cui giochi del genere potrebbero portarci sarebbero impareggiabili.

Più?

Quali altri giochi di fantasia vorresti provare? Ce ne sono altri che vorresti sperimentare e che non possono ancora essere realizzati? Che ne dici di quelli che rappresentano problemi nel settore ma che ancora ti attirano? Indipendentemente dal motivo per cui esistono nello spettacolo, alcune aziende stanno perdendo enormi opportunità non producendo alcune versioni dei giochi che hanno inventato.